QuattroMoriNews.it

spot_img
spot_img

QuattroMoriNews.it

Chi siamo   Pubblicità

spot_img
spot_img

La Gazzetta: “La lezione di Sir Ranieri agli allenatori che sanno solo protestare” – Video

spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Il Cagliari torna in Serie A.
Merito di un allenatore caparbio e di una squadra che ha sofferto ma non ha mai abbandonato il sogno di tutti i suoi tifosi.
Tornare dove merita di stare”, quante volte lo hanno detto e lo abbiamo sentito. Ora ci siamo.

A rivolgere i complimenti al nostro Mister, tutto il mondo del calcio, unanime nel riconoscere le capacità fuori dal comune di Claudio Ranieri.
Parole di grande stima anche da parte della Gazzetta dello Sport: “Le lacrime, perché le emozioni non hanno età, non distinguono la Premier League dalla Serie B e nemmeno l’esperienza può frenarle, scrive Stefano Agresti.

E poi quel gesto, forte e coraggioso, chiaro e immediato, sotto la propria curva: cari tifosi miei, non sbeffeggiate gli avversari che rimangono in B, anzi applaudite anche loro, lo meritano“.

Gioia incontenibile per il popolo sardo, la più crudele delle beffe per gli oltre cinquantamila pugliesi che hanno riempito lo stadio San Nicola. Ma sir Claudio, come lo chiamano gli inglesi, ha vinto anche quando la partita è finita, con la sua umanità appassionata, con la sua lucida freddezza“.

Claudio Ranieri è un romanzo. Davvero – aggiunge Agresti. È l’allenatore che ha vinto il campionato dall’esito più sorprendente nella storia del calcio, con il Leicester, e ha fatto molte altre cose indimenticabili.
Dicevano fosse un perdente: follie. Ha scritto pagine indimenticabili, l’ultima nella notte di Bari, quando tutto sembrava ormai finito.
Ha regalato emozioni fortissime senza mai alzare i toni, diventare maleducato, essere aggressivo.
Il gesto rivolto ai suoi tifosi nel momento della gioia suprema vale più di mille polemiche.
Una lezione, anche per tanti allenatori“.

spot_img


Leggi anche

Articoli recenti