QuattroMoriNews.it

spot_img
spot_img

QuattroMoriNews.it

Chi siamo   Pubblicità

spot_img
spot_img

La ricetta di uno dei piatti sardi più amati: il Pane Frattau

Il pane frattau è una ricetta tipica della cucina sarda a base di pane carasau, il tradizionale pane sardo che ha ormai varcato i confini della Sardegna.
Di forma circolare (ma si trova in vendita anche a metà oppure in quarti) è un pane sottilissimo e croccante ed è adatto ad essere conservato a lungo.

Il pane frattau è un piatto povero ma prelibato, nato per riutilizzare le sfoglie spezzettate (frattau significa proprio spezzato) di pane carasau avanzate dal pasto.

Nasce così il pane frattau, una sorta di lasagna a quattro strati di pane carasau bagnato nel brodo di pecora e condito con sugo di pomodoro e basilico e pecorino grattugiato. Per rendere il piatto più sostanzioso, si aggiunge un uovo in camicia, il cui tuorlo, una volta aperto, si riversa poi sul pane rendendolo ancora più gustoso.

L’ingegno in cucina ha portato alla creazione di una vera prelibatezza, considerata un fondamento della tradizione culinaria sarda, così come la fregula, le seadas e tante altre gustose ricette. 

Il pane frattau è un piatto appetitoso e semplice da preparare, ideale come primo piatto o come piatto unico.
Ecco la ricetta.

Ingredienti

4 fogli di pane carasau (o l’equivalente in pezzi)
400 gr di sugo di pomodoro al basilico
100 gr di pecorino grattugiato
8 foglie di basilico
750 ml di brodo di carne o vegetale (oppure acqua bollente salata)
1 uovo
1 cucchiaio di aceto, sale

Procedimento

In un piatto da portata, versare una cucchiaiata di sugo di pomodoro e basilico.
Immergere molto rapidamente un foglio alla volta di pane carasau nel brodo (se il brodo dovesse essere molto caldo, aiutatevi con una schiumarola).

Non appena bagnato, scolarlo e disporre il foglio di pane carasau sul piatto da portata. Distribuire su tutta la sua superficie il sugo di pomodoro, il pecorino grattugiato e 2 foglie di basilico spezzettate a mano. Continuare facendo altri tre strati uguali al primo, alternando pane carasau, sugo di pomodoro e pecorino.

Preparare l’uovo in camicia: in un piccolo pentolino far bollire dell’acqua (o il brodo avanzato) con il cucchiaio di aceto; giunta a bollore, abbassare la fiamma, creare un vortice mescolando con un cucchiaio e rompere un uovo al centro del vortice.
Far cuocere per 2 minuti senza toccarlo, poi prelevarlo delicatamente con una schiumarola, scolarlo e adagiarlo al centro del pane frattau.
Completare il piatto con un filo di olio extravergine di oliva e qualche foglia di basilico.

spot_img


Leggi anche

Articoli recenti