QuattroMoriNews.it

spot_img
spot_img

QuattroMoriNews.it

Chi siamo   Pubblicità

spot_img
spot_img

Vittorio Sanna: “Lapadula da 10. È diventato uomo nel momento in cui gli è stata affidata la squadra”

In attesa del nuovo campionato, si ripensa a quello appena concluso, avvincente, il cui assoluto protagonista è stato, Claudio Ranieri.
Il mister è stato capace di invertire la disastrosa rotta dei rossoblù, valorizzando e dando fiducia ad alcuni giocatori che si sono rivelati fondamentali nella seconda parte del campionato, come Gianluca Lapadula.

I compagni si sono aggrappati alle sue giocate e, soprattutto, ai suoi gol, ben 21 nella regular season, che gli hanno permesso di vincere il titolo di capocannoniere del campionato di Serie B.
Un giocatore da 10, ha affermato Vittorio Sanna sul suo canale youtube, dove ha commentato la stagione del numero 9 rossoblù.

Gianluca Lapadula arriva a Cagliari che si conosce per essere uno di quei giocatori che non lega particolarmente con le piazze.
Che gioca per sé.
E forse nella prima parte di stagione ha giocato proprio per sé, per centrare l’obiettivo, per fare gol, per mantenere il suo mestiere, per rimanere quel calciatore che nel mercato finisce per essere un calciatore ambito perché i suoi gol li realizza sempre.
È cambiato totalmente.
Lapadula è diventato uomo, mi verrebbe da dire, nel momento in cui gli è stata affidata la squadra, nel momento in cui ha trovato in Ranieri uno che lo ha eletto leader, non solamente di se stesso ma anche del gruppo.
E Lapadula in questo ruolo si è calato perfettamente, andando a caricare la squadra, caricandosela sulla spalle e realizzando una marea di gol, riuscendo a dimostrare di essere un uomo squadra e non solamente un ‘egoista’, che di solito viene considerata una qualità per gli attaccanti.
A questa qualità, a quella di voler trovare a tutti i costi i gol, ha saputo sommare il bene del Cagliari.
E il voto di Gianluca Lapadula alla fine della stagione non può che essere 10.

spot_img


Leggi anche

Articoli recenti