QuattroMoriNews.it

spot_img
spot_img

QuattroMoriNews.it

Chi siamo   Pubblicità

spot_img
spot_img

Tartufo: stop alla raccolta selvaggia, arriva il patentino

Dopo anni di richieste, è stata approvata la norma regionale che ha introdotto il patentino per la raccolta dei tartufi.
Una norma attesa e necessaria, visto il crescente numero di raccoglitori non regolamentati che suscitano preoccupazione per l’impatto negativo sulla fragilità degli ecosistemi boschivi e sul futuro di questa pregiata risorsa naturale.

La raccolta dei tartufi è un’attività che richiede non solo abilità, ma anche una profonda conoscenza della vita sotterranea nei boschi; molti gli appassionati che si dedicano a questa attività con rispetto e sensibilità verso la natura, ma purtroppo, non tutti seguono le regole.
L’aumento dei raccoglitori non regolamentati ha comportato danni significativi agli habitat dei tartufi e ha messo a rischio la loro preservazione.

Il patentino per la raccolta dei tartufi rappresenta un importante passo avanti per proteggere i tartufi e gli ecosistemi circostanti.
Per ottenere il patentino, i raccoglitori devono sostenere un esame di idoneità e dimostrare non solo come individuare i tartufi, ma anche come farlo senza danneggiare il territorio circostante, con tecniche di raccolta sostenibile che preservano le radici dei tartufi, garantendo così la riproduzione futura.

Ad accogliere con favore la novità, il Comune di Laconi, che da tempo attendeva la legge che ora disciplina la raccolta, la coltivazione, la commercializzazione e la valorizzazione del tartufo.

“Ora possiamo finalmente studiare dei progetti per promuovere una delle nostre eccellenze – ha dichiarato il sindaco di Lanusei, Salvatore Argiolas.
“Nel nostro paese ci sono dei periodi in cui si contano più i raccoglitori di tartufi che turisti.
Il Comune è da 20 anni che chiedeva una normativa, ora finalmente c’è.
In questo modo la razzia finirà. Tante volte molti raccoglitori di tartufi hanno persino manomesso le recinzioni dei terreni. Senza dimenticare poi che in tanti scavano con metodi sbagliati.
Questa legge che abbiamo chiesto a gran voce sarà un volano per lo sviluppo e la crescita della comunità dove il tartufo ha un’importanza fondamentale“.

spot_img


Leggi anche

Articoli recenti