QuattroMoriNews.it

spot_img
spot_img

QuattroMoriNews.it

Chi siamo   Pubblicità

spot_img
spot_img

Claudio Ranieri: “Mi fido di tutti i miei, anche di chi oggi è criticato”

Nel corso della consueta conferenza stampa pre gara, Claudio Ranieri ha analizzato il momento dei rossoblù e ha presentato la sfida con il Sassuolo, in programma lunedì alle 20.45 alla Domus.
Una gara importante, ma non si parla di svolta.

Non amo parlare di svolta, è prematuro dirlo, ma sicuramente è una gara importante per noi come per loro.
Non guardo troppo la classifica, non ancora, sappiamo di essere in basso e di dover recuperare, il Sassuolo ha 5 punti in più e vorrà vincere.
Ha battuto Juventus e Inter, quest’ultima fuori casa, occorrerà grande forza di volontà, capacità di soffrire.
Con l’aiuto del nostro pubblico dovremo lottare perché il Sassuolo ha tantissime qualità e capacità di fare gol in molti modi”.

“Ogni gara pesa tanto, per cui una alla volta penseremo a dare il massimo per costruire il nostro cammino verso l’obiettivo salvezza.
Abbiamo bisogno di alcuni risultati positivi, la squadra sta bene, ha fiducia e sempre più consapevolezza, ci serve qualche punto per raccogliere ciò che costruiamo e meritiamo”.

SUI SINGOLI
“Dopo quattro mesi di stop, in 20 giorni di lavoro continuativo in gruppo Lapadula non può essere quello che ci ricordiamo. Ha bisogno di giocare, ha bisogno di minuti per tornare nella migliore condizione.
Questa settimana l’ho visto davvero voglioso, determinato, con quella rapidità nel breve che lo contraddistingue.
Nandez sta sempre meglio, vedrò se farlo giocare dal primo minuto o meno.
Sulemana era partito molto bene, si era un po’ smarrito perché tendeva a innervosirsi al primo errore. Ero sicuro che a Roma avrebbe fatto bene, perché nell’ultimo mese ho visto che stava lavorando al meglio. Shomurodov ha faticato tanto in avvio di stagione, non era il giocatore che volevo io quando lo abbiamo preso in estate, cioè quello di Genova: sta tornando lui, lo sto pungolando soprattutto sotto il profilo difensivo e mi sta dando ottime risposte, sarà prezioso.

Makoumbou mancherà sicuramente, con me ha giocato sempre o quasi, è un punto di riferimento ma chi giocherà al suo posto farà una grande partita, ne sono convinto”.

Hatzidiakos e Wieteska sono ottimi difensori, lo dimostreranno – ha aggiunto Ranieri.
Quando in allenamento li vedrò pronti saranno della partita, oggi altri ragazzi mi danno maggiori certezze, fa parte di normali dinamiche.
Skriniar e Andersen alla Sampdoria, non giocarono per sei mesi, un anno, poi ora sono al top in Europa
– ha sottolineato Ranieri.
Per uno straniero in Italia è sempre difficile ambientarsi, ci vuole tempo”.

SUL MERCATO
“Io mi occupo della squadra che ho e del campo – ha dichiarato Ranieri.
Con la Società siamo sempre attenti per capire cosa (e se) serva, e anche che tipo di soluzioni possano esserci in giro.
Però sono contento della rosa che ho a disposizione, è normale avere calciatori arrivati da poco che stanno facendo fatica ma c’è bisogno di tempo.
Mi fido di tutti i miei, anche di chi oggi è criticato, perché ha qualità e può darci tanto, e lo dimostrerà“.

La conferenza stampa integrale

spot_img


Leggi anche

Articoli recenti