QuattroMoriNews.it

spot_img
spot_img

QuattroMoriNews.it

Chi siamo   Pubblicità

spot_img
spot_img

Dopo la vittoria, parla Pisacane: “La cosa più bella sono stati i complimenti di mister Ranieri”

spot_imgspot_img

Dopo la vittoria per 2-0 sul Cosenza all’Unipol Domus, a parlare nel post partita è stato Fabio Pisacane, in panchina a guidare la squadra, per via dell’assenza di Roberto Muzzi a causa di un’indisposizione dell’ultimo minuto. Le sue parole riportate sui canali social dei rossoblù.

Spirito battagliero

“Dispiace per l’assenza di Roberto che non è potuto essere presente dopo avere preparato insieme la partita. Oggi abbiamo cambiato poco, qualcosa sulle palle inattive, ma la squadra aveva identità e provava a sviluppare quanto preparato. Oggi credo che lo stadio abbia visto uno spirito battagliero, quello che serviva“.

“Sembra di vivere un sogno – ha aggiunto Pisacane -, perché è successo qualcosa di incredibile, anzi una serie di cose che mi hanno portato a essere oggi più vicino al rettangolo verde. In spogliatoio ci siamo detti che speravamo che mister Ranieri potesse essere orgoglioso di noi“.

“L’abbiamo preparata bene, non era semplice in questa situazione densa di cambiamenti. È normale che quando c’è un cambio di allenatore ci sia una scossa, oggi ero molto ottimista anche quando sono tornati i fantasmi del passato in alcuni frangenti. Potevamo concretizzare prima e magari la gara sarebbe stata più semplice, ma va bene così. Sono orgoglioso dei ragazzi, del fatto che mister Ranieri da casa avrà visto la nostra anima, ora si riparte col girone di ritorno insieme a un mister che ha scritto pagine importanti e lo farà anche qua, sicuramente”.

Il messaggio di Ranieri

La cosa più bella oggi sono stati i complimenti del mister, ci ha ringraziato e sottolineato quanto fatto, è bello pensare che possa arrivare qui e trovare risorse importanti per costruire insieme qualcosa di bello”. 

Il passato

“Dispiace che le cose non abbiano funzionato con mister Liverani. Magari è mancata alchimia, la squadra ha sempre cercato di esprimere il proprio gioco, i risultati non ci hanno aiutato e dispiace. Mister Liverani non ha mai mollato fino all’ultimo giorno, io ho conosciuto una persona schietta e leale con cui mi sono trovato molto bene”. 

Un pensiero per Fabian O’Neill

“È volato in cielo un grande campione che ha scritto pagine importanti con questa maglia, ho avuto la fortuna di parlare con Roberto Muzzi che ha giocato insieme a lui e ho capito cosa rappresentasse per il Cagliari e per i suoi compagni. Se ne va un campione sul campo e un grande ragazzo a livello umano”.

spot_img


Leggi anche

Articoli recenti