QuattroMoriNews.it

spot_img
spot_img

QuattroMoriNews.it

Chi siamo   Pubblicità

spot_img
spot_img

L’appello di Ranieri ai tifosi: “Se vogliamo tentare di andare su, aiutateci”

spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Nel corso della conferenza stampa di presentazione della sfida Reggina-Cagliari, che si giocherà sabato 18 marzo al Granillo alle ore 16.15, il mister rossoblù Claudio Ranieri è tornato sulla bordata di fischi piovuti sulla sua squadra sul finire del primo tempo della partita contro l’Ascoli. Al termine della gara Ranieri aveva commentato con amarezza: I fischi mi hanno fatto malissimo. Concetto ribadito nel corso della conferenza stampa.

Sono rimasto veramente male. Avevo chiesto l’aiuto di tutti, soprattutto nei momenti di difficoltà. Avevo detto: ‘da solo non ce la faccio, ho bisogno dell’aiuto del pubblico soprattutto quando le cose vanno male‘. Ma in quel momento le cose non stavano andando male“.
“Sono andato ad analizzare la partita punto per punto
– ha continuato Ranieri. Loro ci hanno fatto un cross dopo due minuti, hanno fatto il primo tiro in porta al 15′, al 18′ hanno fatto gol. Da lì all’infortunio di Luvumbo non ci abbiamo capito più nulla. Loro hanno avuto il calcio d’angolo e un altro tiro”.

“La squadra non è che al secondo tempo si è accesa, era accesa anche nel primo tempo. Avevamo iniziato bene, avevamo avuto diverse occasioni da gol. Dopo il loro gol, purtroppo, la fretta, la voglia di far subito li ha portati a sbagliare palle incredibili, ci sono stati degli errori. In quei momenti bisogna aiutare la squadra, fischiateci dopo, ha continuato Ranieri, che ha poi precisato: “Il pubblico può fare quello che vuole, paga il biglietto, può fischiare dall’inizio alla fine. Però se vogliamo tentare di andare su, aiutateci. Dobbiamo essere tutti uniti, soprattutto quando le cose non vanno bene, perché quando le cose vanno bene siamo tutti bravi a stare vicino alla squadra“.

spot_img


Leggi anche

Articoli recenti