QuattroMoriNews.it

spot_img
spot_img

QuattroMoriNews.it

Chi siamo   Pubblicità

spot_img
spot_img

Capozucca: “A Cagliari una retrocessione atroce, la più brutta della mia carriera”


L’ex direttore sportivo del Cagliari, Stefano Capozucca, ospite della trasmissione Sportitalia Mercato, è è tornato sulla dolorosa retrocessione e sul suo successivo addio al club rossoblù.
Se mi sono lasciato male con Giulini? Una domanda di riserva?” ha glissato l’ex ds rossoblù, che ha poi aggiunto: “A Cagliari ho vinto un campionato nel 2015-16, nella sua storia non era mai arrivato primo in B, l’anno dopo siamo arrivati decimi in A, poi sono stato mandato via.
La retrocessione dell’anno scorso è stata la più brutta della mia carriera, una cosa atroce. Retrocedere in quel modo, con una squadra già retrocessa, sapendo che la Salernitana stava perdendo al primo tempo. Eravamo paralizzati in campo. Non ho dormito una settimana.
Liverani? Ho sbagliato io, probabilmente non sarei dovuto rimanere a Cagliari dopo la retrocessione”.

Capozucca ha poi parlato del percorso dei rossoblù, che si giocheranno la finale dei playoff contro il Bari, una sfida in due atti che vale una stagione intera.
Grazie a Claudio Ranieri. “I numeri parlano chiaro: se ci fosse stato lui dall’inizio, il Cagliari sarebbe stato già in Serie A” ha commentato Capozucca che ha poi aggiunto: “Chi in Serie A? Avevo detto tre tra Frosinone, Genoa, Parma e Cagliari…”.

spot_img


Leggi anche

Articoli recenti