QuattroMoriNews.it

spot_img
spot_img

QuattroMoriNews.it

Chi siamo   Pubblicità

spot_img
spot_img

La promessa di Nicolas Viola: “Ce la faremo”

Nella serata dedicata a Gigi Riva, è terminata con la vittoria degli ospiti la partita dell’Unipol Domus tra Cagliari e Torino.
I granata Zapata e Ricci mettono a segno 2 gol nel primo tempo; nella ripresa i rossoblù hanno un altro piglio e provano in tutti i modi a recuperare terreno.
Ad accorciare le distanze al 77‘ è Nicolas Viola con un mancino spettacolare.
La decisione del VAR che annulla il gol a Pellegri al 92′ dà speranza al Cagliari, che continua a cercare il pareggio con Lapadula e Pavoletti.
Ma non basta. Il Torino vince 2-1.

“Il nostro pubblico anche oggi ci ha trascinato, abbiamo sognato con loro, sono stati fantastici – ha commentato Nicolas Viola al termine della gara.
Avremmo voluto regalare una vittoria alla nostra gente, c’è rammarico.
Ma il nostro campionato è lungo, ce la faremo, promette il numero 10 rossoblù.

“Uno dei punti di forza di questa squadra è che non molla mai – ha aggiunto.
Spesso siamo stati capaci di rimonte incredibili, anche oggi abbiamo avuto le occasioni per farlo, ma non sempre può riuscire.
La reazione c’è stata, oggi però non è bastata“.

“Siamo una squadra viva, che lotta fino alla fine.
Facciamo degli errori che dobbiamo cercare di eliminare, ma abbiamo dei margini di miglioramento importanti, d’altronde all’interno del gruppo ci sono molti giovani.
Analizzeremo con il Mister, che ci sta dando una grande mano, come crescere.
A volte partiamo con un po’ di paura, poi magari facciamo dei secondi tempi in cui viviamo una trasformazione, giochiamo bene, con qualità e coraggio.
Non possiamo però partire sempre in svantaggio, dobbiamo cambiare registro, superare questi limiti mentali, avere più consapevolezza nei nostri mezzi.
Ci riusciremo, ne sono convinto“.

UNA DEDICA SPECIALE
“Ho sentito molto questa gara, i nostri tifosi ci hanno trasportato.
In questi giorni ho capito ancora di più cosa ha rappresentato Gigi Riva per questa Terra.
Ho visto un Eroe diventare Leggenda.
Sono orgoglioso di essere qui, di giocare con questa maglia, e ci tenevo a fare gol oggi.
Quando ho ricevuto palla sapevo che se avessi saltato il mio marcatore con uno stop orientato, sarei poi potuto andare al tiro.
Non so se la rete di oggi sia la più bella in carriera, di certo la reputo la più importante, tra l’altro di sinistro.
Anche se purtroppo non ha portato punti, la dedico a Gigi, alla famiglia, a tutti i nostri tifosi“.

spot_img


Leggi anche

Articoli recenti