QuattroMoriNews.it

spot_img
spot_img

QuattroMoriNews.it

Chi siamo   Pubblicità

spot_img
spot_img

L’ex rossoblù Gigi Piras: “Sulla carta abbiamo una Ferrari ma sembra non voler partire”

spot_imgspot_img

La vittoria del Cagliari, pur sofferta, contro il Perugia ha riacceso le speranze dei tifosi rossoblù che cullano tenacemente il sogno di risalire al più presto in Serie A. Un momento delicato per il Cagliari di Liverani, che nonostante la vittoria portata a casa, ha visto scatenarsi un’aperta contestazione dei tifosi, con la curva nord assente sugli spalti e con le bordate di fischi e cori rivolti a squadra, allenatore e presidente.

Nel corso di un’intervista all’Unione Sarda, l’ex bomber rossoblù Gigi Piras, ha parlato del momento di crisi vissuto dalla squadra di Liverani. Non vado più allo stadio perché mi arrabbio troppo – ha confessato Gigi Piras. Preferisco guardare la partita a casa e dare un calcio al divano ogni tanto”.

C’è qualcosa che non funziona

“I malumori è normale che ci siano, sulla carta abbiamo una Ferrari ma sembra non voler partire. C’è qualcosa che non funziona, difficile capirlo dall’esterno. Non sapendolo andiamo sempre contro l’allenatore perché è quello più facile da colpire”.

Si cambia troppo

Ogni domenica si cambia troppo – ha aggiunto Gigi Piras – 4-5 giocatori, e poi c’è qualche difensore sul quale si insiste troppo. Lapadula-Pavoletti? Sono sempre stato sostenitore della coppia da usare in contemporanea in campo”.

spot_img


Leggi anche

Articoli recenti