QuattroMoriNews.it

spot_img
spot_img

QuattroMoriNews.it

Chi siamo   Pubblicità

spot_img
spot_img

Ipotesi Ranieri al Cagliari: si tratta ma il club non scarta altre soluzioni

spot_imgspot_img

Dopo l’esonero di Fabio Liverani, sono in tanti a sperare che il prossimo allenatore a prendere posto sulla panchina dei rossoblù possa essere un maestro di calcio come Claudio Ranieri, contattato dal club negli scorsi giorni. Ieri c’è stato un incontro a Roma tra Ranieri e Giulini, che però non ha portato ad un accordo.

Moderato ottimismo

“Ieri pomeriggio la dirigenza del Cagliari ha avuto un confronto con Claudio Ranieri, candidato numero uno per la successione di Fabio Liverani. L’accordo, dato per imminente, tuttavia non risulta sia stato ancora raggiunto, anche se da ambienti vicini al club continua a filtrare un moderato ottimismo – riporta l’Unione Sarda. Insomma, la fumata è grigia. Non c’è fretta, però. L’incontro si è tenuto a Roma, ma non si è concluso con le firme in calce al contratto. E bisogna capire se e quando arriveranno“. 

Le parti si sono aggiornate ad oggi

“A tarda sera non c’era ancora una chiara indicazione sull’impalcatura contrattuale su cui far reggere il Grande Ritorno. Tanto che tra gli addetti ai lavori si è sparsa la voce di un raffreddamento di una trattativa – riferisce il quotidiano -, che tuttavia al momento è ancora in piedi. Tanto che le parti si sarebbero aggiornate a questa mattina per le considerazioni finali”.

A rallentare la trattative le cifre dell’ingaggio

“Sul piatto un triennale, a cifre giudicate dal club importanti sia per la Serie B che per la Serie A, qualora i rossoblù dovessero tornare nella massima serie. E proprio sull’ingaggio, ma anche sulle garanzie gestionali (del gruppo e tecniche) richieste da Ranieri, che ci sarebbe un rallentamento“. Per quanto riguarda le cifre, il problema non sarebbe per quest’anno, ma per l’anno prossimo. E cioè: se la squadra non dovesse tornare in Serie A, la società, che già perderà il conforto del paracadute, non potrebbe sostenere, senza adeguati ricavi, un contratto a cifre vicine a 1,5-1,8 milioni. Problema che, in caso di promozione, potrebbe essere aggirato grazie ai maggiori introiti derivanti, ad esempio, dai diritti televisivi. Per convincere Ranieri, che ha sempre sottolineato il suo legame con l’Isola e la città, il Cagliari avrebbe inserito nel pacchetto anche un ruolo nel club dopo la conclusione del contratto, per onorare al meglio il lavoro svolto”.

Le alternative

“Sullo sfondo restano i nomi di Beppe Iachini, Davide Ballardini, Roberto D’Aversa, Roberto Breda, Andrea Stramaccioni e Diego Lopez come figure alternative per la panchina davanti a un rifiuto di Ranieri”.

spot_img


Leggi anche

Articoli recenti