QuattroMoriNews.it

spot_img
spot_img

QuattroMoriNews.it

Chi siamo   Pubblicità

spot_img
spot_img

L’addio di Gigi Riva a Bobo Gori: “Devo solo ringraziarti. E tu sai perché”

spot_imgspot_img

A seguito della notizia della scomparsa di Sergio Bobo Gori, numerosissimi i messaggi di cordoglio provenienti dal mondo del calcio, per uno dei protagonisti del memorabile scudetto del 1970, in formidabile coppia con Gigi Riva.

A salutare il compagno e amico, anche il numero 11 rossoblù, come riportato dall’Unione Sarda.
Gli hanno appena riferito della morte di un caro amico: «Perché Bobo Gori lo era, anche fuori dalla narrazione di quella squadra che anche grazie a lui portammo a vincere lo scudetto contro tutto e tutti».
La voce metallica di Gigi Riva, dall’altra parte della cornetta del telefono, è volutamente rotta dalla commozione: «Ma come è potuto accadere? Quando è accaduto? Purtroppo sì, è la vita. Ma quando vengono a mancare persone care come Bobo tutto diventa più triste».
I ricordi del Mito vanno indietro nel tempo, a 53 anni fa, allo scudetto: «Alle serate trascorse assieme, alle cene, ai ritiri, agli scherzi che in quel gruppo non mancavano mai». In campo poi erano guai per gli avversari: «Era un attaccante che definirei moderno, Bobo. Per l’epoca aveva una velocità fuori dal comune, che gli permetteva di svariare da un fronte all’altro dell’attacco per aprirmi spazi e mandarmi al tiro».
«Era altruista come pochi, non conosceva l’egoismo. Bobo era una persona solare, sempre con quel sorriso stampato sulle labbra e la capacità di riuscire a parlare di tutto con tutti».
Chiusura, rivolta all’amico perduto: «Ciao Bobo, devo solo ringraziarti. E tu sai perché».

spot_img


Leggi anche

Articoli recenti