QuattroMoriNews.it

spot_img
spot_img

QuattroMoriNews.it

Chi siamo   Pubblicità

spot_img
spot_img

Turisti ‘precisi’: fermati con 11 barattoli di sabbia ‘etichettati’

Undici contenitori riempiti di sabbia, accuratamente etichettati con l’origine precisa delle spiagge dalle quali è stata prelevata.
Un altro tentativo di furto di sabbia è stato fermato in Sardegna: due turisti provenienti da Modena sono stati intercettati durante le procedure di imbarco presso il porto di Olbia, mentre si apprestavano a raggiungere Livorno.

Gli agenti della sicurezza dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna, hanno esaminato il bagagliaio dell’automobile e hanno scoperto gli 11 recipienti contenenti sabbia, proveniente da alcune tra le più belle spiagge della Gallura, da Capriccioli e Liscia Ruja, da Lu Impostu a Cala Brandinchi.

La sabbia è stata sequestrata e i due turisti sono stati segnalati all’Agenzia delle Dogane della sezione operativa di Olbia.
Questo è il secondo caso di furto che coinvolge le preziose spiagge e del mare sardo in soli tre giorni.
Il più recente episodio risale al pomeriggio dello scorso sabato, quando sono stati segnalati due cittadini italiani che avevano tentato di imbarcarsi, sempre dal porto di Olbia, con un esemplare protetto di pinna nobilis e alcune conchiglie.

spot_img


Leggi anche

Articoli recenti